suedtiroler-krebshilfe-jenn-evelyn-ann-112980-unsplash

Quando mamma o papà si ammala: alla ricerca di un nuovo equilibrio

13/04/2021

Campagna di sensibilizzazione sulla malattia di un genitore la settimana prima della festa della mamma: invito alla partecipazione

Una malattia grave pesa su tutta la famiglia, ci sono paure e senso di vergogna. Cambiano i ruoli, il sistema famiglia barcolla. Soprattutto i bambini soffrono. Per la settima volta il centro di formazione Haus der Familie del Renon organizza a maggio 2021 in collaborazione con 25 organizzazioni altoatesine la campagna di sensibilizzazione MutterNacht.

Quest’anno si parla della gestione della malattia quando si ammala un genitore, del sostegno dell’altro partner, delle reazioni dei figli e di opportunità e possibilità. La settimana di sensibilizzazione è suddivisa in 4 momenti: l’installazione artistica di un labirinto in 5 città della provincia (Brunico il 3 maggio, Lana il 4 maggio, Vipiteno il 5 maggio, Silandro il 6 maggio e Bolzano l’8 maggio), una giornata di studio online con relatrici internazionali il 7 maggio, una giornata d’azione l’8 maggio e la raccolta di 15 storie e racconti di famiglie coinvolte. Tutto è finanziato dall’Agenzia per la Famiglia della Provincia di Bolzano.

Come organizzazione sostenitrice della „MutterNacht“ vi invitiamo a:

  • partecipare e andare a visitare il labirinto a Brunico (Lunedì, 3 maggio, Piazza Municipio, dalle ore 10 alle ore 15), Lana (Martedì, 4 maggio, Lorenzerhof, dalle ore 10 alle ore 15), Vipiteno (Mercoledì, 5 maggio, Piazza Città, dalle ore 10 alle ore 15), Silandro (Giovedì, 6 maggio, Piazza Plawenn, dalle ore 10 alle ore 15) e Bolzano (Sabato, 8 maggio, Piazza Municipio, dalle ore 10 alle ore 15)
  • partecipare alla giornata di studio online il 7 maggio organizzata da Haus der Familie (dalle ore 9 alle ore 17, iscrizione www.hdf.it)
  • partecipare alla giornata di sensibilizzazione l’8 maggio in Piazza Municipio a Bolzano (dalle ore 10 alle ore 13 - in caso di impossibilità causa COVID19 online su Facebook https://www.facebook.com/hausderfamilie.ritten)
  • richiedere una copia del libro di raccolta delle storie della MutterNacht 2021 (presso le organizzazioni della rete MutterNacht oppure direttamente a Haus der Familie, T. +39 0471 345 172)

Per ulteriori informazioni: mutternacht.hdf.it o la responsabile del progetto Astrid die Bella, T. +39 333 235 9589

Rete MutterNacht 2021

Katholischer Familienverband, Berufskammer der Hebammen der Provinz Bozen, Frauen helfen Frauen, Katholische Frauenbewegung, agjd – Arbeitsgemeinschaft der Jugenddienste, Familienberatungsstelle Lilith, Sozialgenossenschaft der Tagesmütter, Assistenza Tumori Alto Adige, eeh – Emotionelle Erste Hilfe, AIED – Associazione italiana per l’educazione demografica, Elki – Netzwerk der Eltern-Kind-Zentren Südtirols, Amt für Ehe und Familie der Diözese Bozen-Brixen, VSLS – Berufsverband der Still- und Laktationsberaterinnen in Südtirol, Südtiroler Bäuerinnenorganisation, Ariadne, Plattform für Alleinerziehende, Forum Prävention, aibi – Associazione Amici Dei Bambini, Anonyme Alkoholiker, Verein Südtiroler Adoptiv- und Pflegeeltern, Plattform Reminderz, KJS – Katholische Jungschar Südtirols, La strada – der Weg, Vke – Verein für Kinderspielplätze und Erholung, Lebenshilfe, treff.familie im Südtiroler Kinderdorf, Familienberatung fabe.


loader
«Non bisogna cercare dì guarire gli occhi senza la testa né la testa senza il corpo, così come il corpo senza l'anima. Se il tutto non sta bene, è impossibile che la parte stia bene; bisogna dunque curare l'anima in primo luogo e in massimo grado, se vuoi che anche le condizioni della testa e del resto del corpo siano buone.»
Platone
Ha domande?
Si metta in contatto con noi.
Richiesta in corso...
whatsapp