banner1

COMUNICATO STAMPA: EVITARE I RISCHI, PREVENIRE IL CANCRO

11/10/2019

Con il motto “Io mi controllo! E tu?", l'Assistenza Tumori Alto Adige sensibilizza la prima volta con uno spot radiofonico sul tema della diagnosi precoce e della prevenzione del cancro. Quali misure contribuiscono a condurre una vita sana.

Ogni anno circa 2000 persone in Alto Adige ricevono una diagnosi di cancro. Attualmente il cancro è la seconda causa di morte in Alto Adige dopo le malattie cardiovascolari. Ma si può prevenire il cancro? Ciò che è certo è che tutti possono contribuire in qualche modo alla prevenzione. “La prevenzione è la migliore arma contro il cancro. Con il nostro stile di vita possiamo dare un contributo quotidiano per rimanere il più sani possibile", spiega il Dr. Guido Mazzoleni, primario di anatomia ed istologia patologica dell'ospedale di Bolzano, che gestisce anche il Registro tumori dell'Alto Adige. È stato dimostrato che un cambiamento a lungo termine dello stile di vita riduce il rischio di cancro. Come gli esperti hanno sintetizzato questo aspetto nelle dieci regole del “Codice europeo contro il cancro". Il fumo e il sovrappeso dovrebbero essere evitati. L'esercizio fisico quotidiano, un'alimentazione equilibrata con frutta e verdura fresca e un consumo di alcol scarso o nullo contribuiscono a prevenire il cancro. Un'altra regola è una protezione sufficiente contro le radiazioni solari e le sostanze cancerogene. Al fine di individuare precocemente possibili tumori, il proprio corpo dovrebbe essere monitorato continuamente e, in caso di cambiamenti, consultare un medico. “Utilizzate anche gli esami per la diagnosi precoce, offerti in Alto Adige", sottolinea primario Guido Mazzoleni. Tra i più importanti di questi cosiddetti screening vi sono la mammografia, il Pap o HPV test e gli esami preventivi per il cancro all'intestino e alla prostata. Certo, alla gente piace non andare agli appuntamenti con i medici. Ma possono salvare delle vite: Prima viene diagnosticato un cancro, migliore è la sua guarigione.
loader
«Non bisogna cercare dì guarire gli occhi senza la testa né la testa senza il corpo, così come il corpo senza l'anima. Se il tutto non sta bene, è impossibile che la parte stia bene; bisogna dunque curare l'anima in primo luogo e in massimo grado, se vuoi che anche le condizioni della testa e del resto del corpo siano buone.»
Platone
Ha domande?
Si metta in contatto con noi.
Richiesta in corso...
whatsapp